Presentato a Londra il corso eLearning realizzato da Grifo per la multinazionale GSK

Immagine 1Qualche mese fa in questo post, abbiamo condiviso quanto realizzato per la multinazionale farmaceutica GlaxoSmithKline UK.

Si tratta di un corso eLearning sul tema dei “Giudizi probabilistici per l’elicitazione della conoscenza degli esperti”, realizzato da Grifo in partnership con il prof. Tony O’Hagan, Professore Emerito di Statistica presso l’Università di Sheffield in Inghilterra. Lo scopo del corso è formare gli esperti che lavorano per GSK perché siano in grado di formulare giudizi probabilistici sull’efficacia terapeutica di un farmaco per una determinata malattia prima di cominciare i test clinici. Usando delle tecniche specifiche gli esperti sono guidati ad esprimere un’opinione che quantifichi la probabilità che il farmaco sia efficace.

glaxo 2Il corso e-learning è stato presentato da GSK alla conferenza annuale della PSI, “Promoting Statistical Insight”, un’associazione che si occupa di questioni relative all’applicazione della statistica nell’industria farmaceutica. Nell’ambito della conferenza, che si è svolta a Londra dal 14 al 17 maggio, Maria Costa, capo del dipartimento di Statistica Clinica di GSK, ha tenuto una presentazione del corso in un intervento intitolato “Prior Elicitation: Teaching Old Dogs New Tricks”.  Dopo aver spiegato perché GSK aveva deciso di investire in un corso eLearning per la preparazione dei suoi esperti sull’argomento, ha descritto il processo di concezione e sviluppo del corso, e le sfide tecniche affrontate per l’integrazione di uno strumento di calcolo automatico della probabilità. Successivamente ha organizzato una demo “live” davanti a una platea di circa 80 persone. Glaxo

A giudicare dai feedback ricevuti, la demo del corso ha riscosso un buon successo, e secondo Maria Costa è molto probabile che “other companies will be interested in developing something similar”. Siamo orgogliosi di questo risultato, che conferma l’eccellente qualità dei prodotti che realizziamo per i nostri clienti, e ci auguriamo naturalmente che “Giudizi probablistici per l’elicitazione della conoscenza degli esperti” riscuota interesse anche presso altre aziende.

Condividi:
FacebookTwitterLinkedIn