Al via il progetto MUME – MUoversi MEglio!

È partito il 1 marzo 2018 il progetto MUME – MUoversi MEglio, che vede coinvolta Grifo multimedia insieme all’azienda torinese SSB Progetti e al Dipartimento di Informatica del Politecnico di Torino.

Il progetto si propone di realizzare un modello innovativo di servizio finalizzato ad incentivare l’adozione del car sharing (uso di un auto condivisa) e del car pooling (condivisione del viaggio con altri passeggeri) in alternativa all’auto privata da parte dei cittadini dell’area metropolitana di Torino. Il servizio sarà erogato attraverso una app scaricabile sul telefonino che renda più semplice e accattivante l’uso dell’auto condivisa. L’obiettivo sarà raggiunto sia attraverso agenti conversazionali artificiali (chatbot), per ricondurre ad una conversazione naturale l’intera esperienza d’uso della piattaforma, sia grazie a dinamiche collaborative di gamification, che assegnino punti agli utenti più attivi nell’utilizzo e nella messa a disposizione delle auto condivise, e attraverso questi meccanismi di premialità offrano incentivi per l’uso del servizio.

MUME inoltre ha come obiettivo offrire ai soggetti pubblici e privati gestori del parco auto elementi di razionalizzazione ed efficienza tali da poter implementare un modello di business sostenibile. Il servizio sarà integrato con il sistema di Trasporto Pubblico Locale, e si propone anche di coordinarsi con eventi culturali per amplificare le ricadute positive su ambiente, mobilità e territorio. Per esempio si potranno svolgere azioni di comunicazione in occasione di eventi culturali e manifestazioni, per promuoverne la partecipazione degli utilizzatori del servizio e nel contempo incentivare l’utilizzo del car sharing per migliorare la mobilità e regolare i flussi dei visitatori.

Le ricadute e i benefici attesi per la collettività sono ovviamente di riduzione dei costi del trasporto e del numero di mezzi circolanti con ovvi benefici per l’ambiente e per la mobilità cittadina, miglioramento del servizio, e in generale incremento della consapevolezza del cittadino rispetto alla tematica della mobilità sostenibile. L’implementazione delle tecniche di gamification sarà a cura di Grifo, che metterà quindi a valore in questo progetto la sua esperienza nel campo, applicandola ad un contesto operativo innovativo come la smart mobility.

Il progetto durerà 2 anni, ed è finanziato nell’ambito del bando POR FESR 2014-2020 della Regione Piemonte, per “Agevolazioni per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, riservate alle imprese associate ai poli di innovazione”.

Condividi:
FacebookTwitterLinkedIn