DIGITAL ONBOARDING. Attrarre e mantenere talenti in azienda con soluzioni di game based learning!

Numerosi studi hanno dimostrato che un processo di Onboarding ben progettato genera un maggiore impatto positivo sui nuovi assunti e prepara i nuovi dipendenti al successo in azienda. Viceversa, un’esperienza di Onboarding scadente – e ripetuta nel tempo – può originare conseguenze finanziarie significative per una società, che si trova ad affrontare un chiaro problema di turnover del personale.

 

COSA SI INTENTE PER ONBOARDING AZIENDALE? 

Si tratta del meccanismo con cui i neodipendenti acquisiscono le conoscenze, le abilità e i comportamenti necessari per diventare membri efficaci dell’impresa. Non si tratta semplicemente di trasmettere le politiche aziendali ai nuovi assunti, ma di creare un momento di connessione e condivisione su responsabilità, relazioni coi colleghi e cultura aziendale. Un momento che senz’altro ha luogo nei primi giorni in cui si accoglie il nuovo collaboratore. Ma che può – e in alcuni casi deve – trovare spazio lungo tutto il percorso di crescita in azienda.

Secondo la multinazionale di consulenza strategica Gartner, i nuovi assunti si sentono spesso insicuri nel loro nuovo ruolo in azienda. Il 46% di tutti i nuovi assunti presi a campione non ripeterebbe il cambio di lavoro. Addirittura, il 38% si è detto pronto a lasciare la nuova posizione entro 12 mesi dal suo ingresso. Ma c’è un altro dato interessante che emerge: il costo per trovare una nuova assunzione è in continuo aumento: secondo le stime internazionali, nel 2017 si è raggiunto un +26% a fronte di un aumento del 18% nel 2015. Il costo del turnover può arrivare fino al 150% del pacchetto remunerativo del personale fuoriuscito. L’elevato costo del turnover è la ragione che spiega l’importanza della employee retention.

 

L’IMPORTANZA DI UN ONBOARDING EFFICACE E BEN STRUTTURATO

La domanda sorge spontanea: quanto influisce un buon Onboarding sulla fidelizzazione del dipendente e sulla riduzione dei costi per nuove assunzioni su un’azienda? Un programma di Onboarding ben progettato aiuterebbe a ribaltare le dinamiche di turnover fisiologico. Una recente ricerca di Glassdoor mostra che un Onboarding efficace migliora la fidelizzazione dei nuovi assunti dell’82% e la loro produttività del 70%. Non solo. I programmi di formazione Onboarding più efficaci sono quelli che sfruttano strumenti di apprendimento avanzati. Si tratta di piattaforme di eLearning focalizzate su approcci specifici e customizzati in base alla risorsa da formare. Le aziende che fanno uso di Onboarding Aziendale tramite piattaforma di eLearning risultano più soddisfatte del 300% in più se rapportate ai relativi competitor che usano tecnologie obsolete e inefficaci. Il che è correlato a guadagni significativi ottenuti in termini di time-to-proficiency e fidelizzazione dei nuovi assunti.

 

 I VANTAGGI DEL DIGITAL ONBOARDING CON PROGRAMMI DI GAMIFICATION

Grazie alla versatilità di una piattaforma di game based learning, le aziende possono creare piani di onboarding innovativi e ingaggianti che stimolano la curiosità del neoassunto ancor prima del suo ingresso in azienda, accogliendolo con comunicazioni customizzate, messaggi specifici con informazioni create apposta per lui. Grazie al layer di gamification il neoassunto potrà vivere un’esperienza unica e irripetibile sentendosi subito coinvolto e partecipe nel processo di inserimento in azienda. Metafore, storytelling, task da completare e missioni da ultimare fanno da cornice per rendere questo processo HR innovativo e stimolante. Oltretutto è possibile avere il processo di onboarding a portata di smartphone! L’app di onboarding rende il tutto più semplice e vicino al linguaggio della generazione Z.

Un programma di Onboarding Aziendale progettato attraverso un approccio game based learning offre vantaggi pratici e concreti. Sia a livello di presentazione del brand che di fidelizzazione del collaboratore. Ad esempio, i dipendenti possono completare i corsi di formazione, superare i test e rivedere i contenuti formativi quando vogliono: a casa, in viaggio, in un bar o durante le pause di lavoro.

In particolare, emergono quattro vantaggi evidenti:

 

  1. La promozione del senso di appartenenza all’azienda verso il neoassunto: è possibile proporre una serie di brevi video che contengono messaggi di benvenuto e video tutorial di inserimento nella nuova realtà organizzativa;
  2. La diffusione della cultura e dei valori aziendali: l’app può proporre case history di successo e narrazioni di colleghi o clienti che parlano della loro visione dell’impresa e del brand.
  3. La formazione – tecnica e strategica – relativa alle best practices e ai comportamenti da adottare. Permette di riprodurre e simulare situazioni reali o scenari che potrebbero riproporsi nell’attività del nuovo collaboratore.
  4. Il dipendente può fare affidamento su un supporto didattico continuativo nel tempo. Un sistema che si integra con il più ampio processo di gestione delle risorse applicato dall’azienda. Pillole formative in tempo reale e comunicazioni scandite nel tempo.

 

 

Ovviamente, il vantaggio è anche per l’altra faccia della medaglia.

Non solo i neoassunti ma anche le aziende, infatti, possono monitorare l’engagement e i progressi raggiunti con l’Onboarding (o in altri momenti di formazione). Attraverso le statistiche dettagliate messe a disposizione dagli strumenti di elearning, è facile raccogliere dati sulla fruizione dei contenuti di on boarning. I responsabili aziendali possono tracciare i risultati dei vari dipartimenti, dei team e dei singoli studenti.

Grazie alla nostra piattaforma di gamification game4skill è possibile creare un’esperienza di onboarding accattivante e coinvolgente con le caratteristiche descritte in questo articolo.

 

 



Copy link
Powered by Social Snap