Performance Appraisal: valutare i risultati e valorizzare le competenze con la gamification

BG loginOgni anno, nella maggior parte delle imprese, si rinnova l’appuntamento con la valutazione della performance del personale. Un processo ostico e complesso che coinvolge la direzione HR, i manager di linea e tutti i dipendenti di un’impresa.
Per essere efficace, il sistema di valutazione delle prestazioni deve non solo misurare il grado di raggiungimento degli obiettivi assegnati, ma anche favorire lo sviluppo di capacità e conoscenze che permettano di valorizzare il capitale umano presente in azienda.

Nel corso del tempo il modello di valutazione delle prestazioni si è progressivamente evoluto. Oggi è sempre più visto come una “leva forte” di sviluppo organizzativo e di gestione dei grandi processi di cambiamento. Si è quindi reso necessario definire un modello che riuscisse a misurare, per ciascun manager e in un determinato periodo di tempo (normalmente un anno), il contributo fornito dai collaboratori rispetto a quanto atteso/richiesto dall’organizzazione.

Questa verifica avviene rispetto a:
Obiettivi assegnati
Comportamenti organizzativi
Conoscenze tecnico-professionali

Spesso accade però che questo processo risulti noioso e complicato perché richiede la compilazione di schede di valutazione in cui sono riportati gli obiettivi definiti con il proprio manager, l’autovalutazione del dipendente ed il feedback dell’organizzazione espresso dai propri responsabili. È necessario dunque, mettere in moto un processo d’innovazione delle metodologie di valutazione e di misurazione, dei linguaggi, degli strumenti formativi per coinvolgere maggiormente valutatori e valutati supportandoli nell’affrontare al meglio il processo di performance appraisal.

Grazie ad un bisogno espresso da un nostro cliente (società multinazionale nel settore farmaceutico), ci siamo cimentati in un progetto innovativo in cui abbiamo applicato tecniche di gamification alla concezione e realizzazione di un sistema di performance appraisal. Il risultato finale a cui siamo giunti ha caratteristiche di innovatività grazie alla dinamica di gamification che utilizza una metafora basata sul parallelismo tra processo di performance appraisal e il mondo del cinema. Sfruttando l’assonanza tra l’ACADEMY intesa come learning community dei dipendenti dell’azienda nostra cliente, e il concorso cinematografico degli ACADEMY AWARDS (gli OSCAR), abbiamo simulato un contest che alla fine dell’anno, a valle del processo di performance appraisal mettesse in competizione i singoli ed i gruppi di lavoro coordinati dai singoli manager.
Come in un vero e proprio set cinematografico, abbiamo definito figure chiave che svolgono ruoli specifici: il manager è il regista che deve creare un film e coordinare il cast del proprio film; i dipendenti invece sono gli attori che compongono il cast. Il copione del film non è altro che l’insieme degli obiettivi descritti nelle schede degli attori. A fine anno, le performance realizzate dal singolo attore vengono valutate secondo parametri di calcolo derivati dagli attuali strumenti di valutazione in uso in azienda. hof-1

Ciascun attore concorre alle nomination, secondo una serie di categorie di premio predefinite, ed alla statuetta finale. Non manca la dimensione social, che consente di rafforzare il senso di appartenenza all’azienda vista come una community (l’ACADEMY per l’appunto). Nel corso del tempo i dipendenti ed i manager accumulano punteggi e badge legati alle performance ottenute anno per anno, assumendo autorevolezza attraverso il ranking ed in una classifica.
I vincitori, anno per anno vengono ricordati nella Hall of Fame, galleria dei premiati.

In questo modo, utilizzando tecniche di gamification siamo riusciti a rendere un processo tradizionalmente macchinoso e ripetitivo, in un’occasione di maggior coinvolgimento e interazione da parte di tutti gli attori (è proprio il caso di chiamarli così !!) dell’organizzazione aziendale. Tutto ciò, senza mai perdere di vista l’obiettivo e la finalità seria del processo di performance appraisal.

Condividi:
FacebookTwitterLinkedIn