Video fiction con attori reali per il training & development: Il caso Enel

C’è un modo nuovo di comunicare in azienda, che coniuga la capacità di intrattenere e tenere viva l’attenzione dei social media con l’efficacia delle moderne discipline di apprendimento e condivisione. È la Fiction Interattiva che, complice anche la diffusione sempre più capillare di piattaforme streaming on demand come Netfix o YouTube, sta diventando uno strumento strategico per coinvolgere i collaboratori e trasmettere informazioni o addirittura competenze. La Fiction Interattiva pone la persona al centro della progettazione, obbligandola a mettersi in gioco
durante l’esperienza formativa, spingendola a svelare il proprio punto di vista, a scoprire i propri comportamenti. L’utente è quindi attivo nel suo percorso di apprendimento, lo vive in prima persona, mette in campo le proprie risorse per il raggiungimento del risultato finale.
Il principale vantaggio della Fiction Interattiva sta nel fatto che creatività, user experience e progettazione user centered, la rendono totalmente personalizzabile a seconda del contenuto, delle esigenze dell’azienda e del tipo di utente a cui sono destinati i contenuti del percorso formativo. La profondità ipermediale della Fiction Interattiva è garantita da pannelli che appaiono in sovraimpressione, pulsanti, mappe, quiz e slide proposte all’utente come conseguenza o come introduzione a ciascuna delle clip video che costituiscono lo storytelling e che, adattandosi allo scopo specifico dell’esperienza, ne rendono la fruizione dinamica e coinvolgente.
La Fiction Interattiva è quindi uno strumento che si adatta a qualsiasi contesto e settore, e può
essere utilizzata in ogni fascia d’età: dall’educazione dei bambini a quella professionalizzante degli
adulti.

DOWNLOAD CASE STUDY

Per eseguire il download del file, inserisci i tuoi dati, e clicca su “INVIA”:

Cliente:

Enel

Category:

HR

Copy link
Powered by Social Snap